Lo stesso giorno, il Carnevale di Basilea è stato cancellato, per molte persone questo è stato un evento alquanto sorprendente, ed io mi sono reso conto, per la prima volta, che la situazione poteva diventare più grave del previsto.

Ma il “vero colpo” l’ho percepito veramente circa due settimane dopo. Mi stavo recando in Vallese con mia moglie Sabine, era un venerdì sera e abbiamo sentito alla radio che da quel momento in poi tutte le stazioni sciistiche sarebbero state chiuse. Questo ha significato una brusca fine della stagione, ed è diventato un dato di fatto.

Solo quattro giorni dopo, il 17 marzo, SISA ha attuato la pianificazione anticipata della Corona Task Force, e il mio primo giorno di Home Office è diventato realtà.

Sì, è stato un bel cambiamento... tre giorni dopo, dopo aver sistemato l’Home Office con la mia solita sedia da ufficio, le cose andavano fisicamente molto meglio. Praticamente il passaggio dall’ufficio a casa, ha per me funzionato sorprendentemente bene. L'uso dei mezzi di comunicazione elettronici ha reso molto più facile il nuovo modo di lavorare. Grazie agli incontri giornalieri di coffee break, e alle numerose sessioni individuali su Skype, comunico con i miei colleghi almeno altrettanto, se non più spesso di prima. Naturalmente non è la stessa cosa del contatto diretto, ma funziona alla perfezione.

A parte questo cambiamento nella mia vita professionale, questo periodo di Corona è una situazione completamente nuova per me come "persona sempre ed intensivamente in movimento”. In precedenza, nel mio programma settimanale, avevo 2 allenamenti al centro fitness, 2-3 allenamenti di corsa e una serata divertente di Unihockey con gli amici (compresa una birra insieme...), ma ho dovuto cambiare da un giorno all'altro. Ho iniziato a fare 10 minuti di esercizi di forza e stretching, ogni mattina subito dopo essermi alzato. Questa è un'esperienza meravigliosa ed è estremamente positiva per il corpo. Prima di questo periodo Corona non l'avrei mai fatto (troppo pigro...), però anche dopo Corona continuerò sicuramente. A proposito, altamente raccomandato per tutti!

Ho adattato anche il mio allenamento di corsa. Purtroppo, non posso correre così più spesso come prima (le mie ossa, i legamenti, i tendini, ecc. non sempre sono d'accordo con questo...). Ma è molto divertente esplorare i dintorni della Valle di Leimen durante la pausa pranzo, o al mattino con i numerosi nuovi "Corona-Runners" - che, tra l'altro, si riconoscono subito.

Sono molto soddisfatto, e anche un po' orgoglioso, delle misure con cui il nostro Consiglio federale ha finora contrastato questa crisi del Corona Virus. Se fossi stato limitato nella mia libertà di movimento come i nostri colleghi di lavoro in Italia ed in Francia, avrei certamente scritto questa storia di casa in un modo completamente diverso.

P.S. ... e oh sì, come potete vedere ho adattato semplicemente la mia acconciatura al tempo di Corona :-)

Autore: Roger Zingg
Funzione: Head of Services
Data: 07.05.2020

Roger_verkleinert

Arbeitsplatz_verkleinert_